concorso

  • Piano terra

    Piano terra

  • Primo piano

    Primo piano

  • prospetti

    prospetti

  • Primo piano

    Primo piano

  • Piano terra

    Primo piano

La casa girasole

“Gli edifici organici rappresentano la forza e la leggerezza della tela del ragno; sono edifici definiti dalla luce, creati avendo in mente l’ambiente, radicati nella terra”. Parole di Frank Lloyd Wright

Una fonte di ispirazione certa e sicura è senza dubbio il paesaggio, il contesto nel quale viene inserito il progetto, sia esso naturale o culturale. E’ bene non dimenticarsi mai che un edificio viene sempre osservato insieme al luogo circostante. L’errore più grande che può fare un progettista è quello di immaginare l’opera che sta creando sospesa nel nulla, come se dovesse sorgere nel vuoto cosmico. Non appena si procede alla realizzazione, quel progettista correrà il rischio di scoprire che il contesto che contorna l’edificio può completamente stravolgerne l’impatto visivo. Così ambiente ed edificio sono una cosa sola ; piantare gli alberi nel terreno che circonda l’edificio, quanto arredare l’edificio stesso , acquistano un’importanza nuova , poiché divengono elementi in armonia con lo spazio interno nel quale si vive . Il luogo (la costruzione , l’arredamento) – ed anche la decorazione , e anche gli alberi – tutto diviene una cosa nella quale confluiscono tutti gli aspetti dell’abitare , e si pongono in armonia con l’ambiente . I punti cardine sul quale è stata sviluppata l´idea è l´orientamento dell´edificio, l´uso della luce naturale e creare degli ambienti interni funzionali e confortevoli. Il problema principale è l’assenza di un lotto e un ambiente definito quindi si é voluto creare un edificio che possa essere orientato in base al terreno che viene proposto e al sole, immaginando una sorta di abitazione “girevole”, realizzare perciò una casa che “rincorra” la luce del sole. L´edificio è suddiviso in 3 moduli: quello centrale con i servizi e scala, e i due all´estremità con la parte abitativa ( cucina, soggiorno e camere). La dimensione di ogni modulo è dato da un sistema a telaio per permettere un utilizzo ottimale dei pannelli x-lam. Al piano terra si trova una zona servizi con la scala che sale al piano superiore e una zona giorno con una spaziosa cucina e soggiorno illuminate da delle ampie vetrate. Al piano superiore, nella stessa posizione del piano terra, troviamo l’area servizi mentre sul lato destro e sinistro vi sono le due camere da letto. Entrambi questi due moduli possono essere ruotati creando un miglior livello di benessere interno, in base alla posizione nord sud, est ovest del lotto si può decidere insieme alla committenza l’orientamento ottimale delle due stanze in modo tale da creare un buon confort interno. Conseguenza della fase progettuale è l’attenzione che rivolgo alla luce naturale. Con un semplice e non costoso sistema utilizzato peri set teatrali è possibili rendere i moduli rotanti meccanicamente. Quindi rendere l´abitazione, dinamica e flessibile. Le qualità spaziali degli interni e la configurazione formale dell’esterno rispondono direttamente alla rotazione delle “scatole” che costituiscono la facciata e che fanno in modo che l’edificio, in funzione delle stagioni, sia aperto d’estate con terrazze aggettanti o chiuso d’inverno come un guscio avvolgente, introverso o estroverso. Questa abitazione è stata pensata per una famiglia,quindi sono stati creati degli spazi confortevoli e ampi, collocando anche delle spaziose terrazze da poter come spazi esterni. La grande attenzione alle normative in campo energetico ed ambientale risulta prioritaria in questa progettazione, e guiderà le scelte dei materiali e delle tecnologie in grado di contenere al massimo i consumi energetici e creare un ambiente sano. Le pareti opache saranno costruite con sistema x-lam, mentre i serramenti avranno il telaio in legno, la loro stratigrafia prevede l’utilizzo di una doppia vetrocamera riempita con gas argon e triplo vetro. In questo modo sarà possibile avere dei serramenti di qualità che non comportino inutili fuoriuscite di calore o, per il periodo estivo di aria fresca, dall’abitazione. Il posizionamento di arbusti difronte alle vetrate creeranno uno schermo per la luce naturale elevata nei periodi estivi. Per poter assicurare un risparmio in termini di energia e contemporaneamente preservare l’ambiente, sono previsti una serie di impianti in grado di andare in questa direzione. Nello specifico si é voluto predisporre un impianto fotovoltaico e di panelli solari posti in copertura. A maggior garanzia di risparmio energetico, si prevede un impianto di riscaldamento a pavimento.

Francesca Giovannini